L’IDF ferma un tentativo di infiltrazione di terroristi Hezbollah dal Libano

Esplosioni e fuoco di artiglieria sono stati sparati lungo il confine settentrionale dopo giorni tesi durante i quali l’IDF ha rafforzato la sua presenza lungo il confine con il Libano in previsione di un attacco di Hezbollah. L’IDF ha affermato che si è verificato di un incidente di sicurezza nei pressi dell’area di Mount Dov, nel nord di Israele, noto anche come Sheba’a Farms. Le informazioni sono  che una cellula di guerriglieri Hezbollah ha attaccato una posizione dell’IDF lungo la montagna. Secondo quanto riferito, l’IDF ha reagito, impedendo alla cellula di attraversare Israele.

L’IDF ha ordinato ai residenti nel Nord di rimanere nelle loro case, più specificatamente una  dozzina di comunità, tra cui Avivim, HaGoshrim, Zarit, Hanit, Yiftach, Kfar Giladi, Misgav Am, Metula, Neve Ativ, Kiryat Shmona, Rosh Hanikra, Shlomi e Shetula. Ci sono state notizie non confermate di uno scambio di fuoco lungo il confine e del lancio di missili guidati anticarro contro Israele.

Poco prima dell’attacco, Netanyahu ha avvertito che il Libano e Hezbollah saranno responsabili di qualsiasi attacco contro Israele. “Manteniamo la politica che ho fissato anni fa: non permetteremo all’Iran di stabilirsi al nostro confine. Il Libano e Hezbollah saranno responsabili di qualsiasi attacco contro di noi che viene dal Libano”, ha detto durante una riunione della fazione di Likud alla Knesset . “L’IDF è pronta per qualsiasi scenario. Lavoriamo per la sicurezza di Israele – vicino ai nostri confini e lontano dai nostri confini “, ha affermato Netanyahu.

L’IDF è in stato in allerta da quando un presunto attacco aereo israeliano in Siria la scorsa settimana ha ucciso un combattente Hezbollah. Hezbollah aveva detto che si sarebbe vendicato per l’uccisione del suo agente. Venerdì, a seguito di una valutazione sulla situazione e in conformità con il piano di difesa del comando nordico, l’esercito ha dichiarato di aver schierato truppe aggiuntive alle truppe nella divisione 91 e 210 della divisione Bashan insieme a truppe di artiglieria e di spionaggio “con l’obiettivo di rafforzare le difese lungo il nord confine.”

La situazione é in evoluzione

 

Iscriviti alla Newsletter di Israele 360, clicca qui