NetApp, Spot.io offre servizi di ottimizzazione del cloud computing alle società di software come servizio (SaaS).

La società di servizi di dati cloud ibridi quotata a Nasdaq NetApp Inc. ha completato l’acquisizione della società israeliana Spot.io di servizi cloud per $ 450 milioni, lo ha annunciato la società questa settimana. Secondo l’accordo, Spot.io continuerà a operare come dipartimento indipendente all’interno della società americana.

Spot.io, precedentemente noto come Spotinst, è stata fondata nel 2015 da Amiram Shachar, che attualmente la gestisce in California, Liran Pollack, chief architect dell’azienda e Aaron Twizzer, suo capo tecnologicoo.

Spot.io offre oggi servizi di ottimizzazione del cloud computing alle società di software come servizio (SaaS). Utilizzando algoritmi di machine learning, monitora la disponibilità e il prezzo della potenza di calcolo offerta dai servizi cloud per ottimizzare l’utilizzo da parte dei clienti. Le principali società cloud spesso utilizzano i servizi della società israeliana per ottimizzare l’uso dei loro servizi e fidelizzare i clienti. L’azienda valuta i costi del server per i suoi clienti, offrendo loro i migliori prezzi che possono trovare in tempo reale sul mercato. Una parte fondamentale del software dell’azienda è un sistema di controllo che verifica costantemente i servizi che i suoi clienti ricevono e li avvisa se il servizio cloud su cui stanno archiviando sta modificando i prezzi o sta valutando di rimuoverli.

NetApp offre servizi di dati cloud ibridi per la gestione di applicazioni e dati in ambienti cloud e locali ed è scambiata per un valore aziendale di $ 9,5 miliardi. “Insieme, stiamo estendendo la visione di NetApp per aiutare i clienti a sbloccare il meglio del cloud”, ha dichiarato Anthony Lye, vicepresidente senior e direttore generale dell’unità di business Public Cloud Services di NetApp. “Con Spot.io by NetApp, consentiremo ai clienti di ottenere di più dal proprio investimento nel cloud per ottenere un vantaggio competitivo e accelerare il successo dell’azienda.”

“L’infrastruttura cloud offre agli sviluppatori di applicazioni la possibilità di sviluppare e distribuire le applicazioni più rapidamente fornendo risorse quasi istantaneamente in qualsiasi momento”, ha affermato Shachar, CEO e co-fondatore di Spot.io. “Siamo entusiasti di unirci a NetApp nel perseguimento della visione condivisa per aiutare i proprietari di applicazioni ad abbracciare e sfruttare tutta la potenza del cloud.”

Spot.io, costituita come Spotinst Ltd., ha raccolto finora un totale di $ 52 milioni. Tra gli investitori dell’azienda c’è Highland Capital, che ha guidato la sua ultima tornata di finanziamenti, Intel Capital, il fondo di investimento di Intel, Vertex Ventures Israel, Springtide Ventures, Pico Ventures e Leaders Fund, secondo il database IVC. L’azienda impiega 150 lavoratori nei suoi uffici di Tel Aviv, Londra e San Francisco.

 

Iscriviti alla Newsletter di Israele 360, clicca qui