Che cos’é la whitelist ?

Whitelist non é altro che la lista di indirizzi “autorizzati” ad essere visualizzati, nella vostra inbox principale, dal proprio account di posta elettronica.

Molto spesso, nell’invio delle Newsletter il server di posta a cui si appoggia il vostro account email, filtra con degli automatismi preimpostati quelli che possono essere indirizzi “autorizzati” (e quindi Newsletter che ricevete) e “non autorizzati” (e quindi il vostro client di posta elettronica posiziona la mail nella cartella SPAM).

I client di posta si comportano differentemente, e quindi abbiamo prodotto una breve guida (con i client più utilizzati) per aiutarvi a selezionare la mail dalla quale inviamo la Newsletter di ISRAELE360 (newsletter@israele360), nel caso la troviate nella cartella SPAM, a  considerarla nella “whitelist” (e quindi autorizzarla ad essere ricevuta), e trovarla in futuro nella Inbox classica, non perdendone cosi nessuna.

Nel caso utilizziate client di posta elettronica differenti da quelli indicati di seguito, vi suggeriamo di ricercare su Google il metodo migliore indicando il nome del vostro servizio di posta accompagnato dalla parola “whitelist”

 

Selezionate di seguito il vostro Client di posta e seguite i passaggi.

1) Accedi al webmail www.gmail.com

2) Vai a controllare la cartella spam (che si trova fra le cartelle a sinistra e dentro la cartella “altro”) oppure il tab “aggiornamenti” oppure “promozioni”

3) Sposta la mail nella cartella “principale” e segna la mail come “non spam”. Fai questa procedura per evitare che finiscano nella spam in futuro:

4) Clicca sulle impostazioni del tuo account (in alto a destra)

5) Clicca sulla voce di menu “impostazioni”

6) Clicca su “Filtri”

7) Clicca su “Crea Nuovo Filtro”

8) Inserisci nel campo “da” il dominio @israele360.com e poi clicca su “crea filtro con questo ricerca”

9) Contrassegna “Non inviare mai a spam” e poi clicca su “crea filtro”

 

1) Fai clic sulla scheda “Contatti” in alto a sinistra nella tua casella di posta di Yahoo!

2) Fai clic su “+ nuovo contatto”

3) Inserisci l’indirizzo e-mail newsletter@israele360.com , quindi fai clic su “Salva”

4) Se hai già ricevuto una mail da parte di Israele 360 , puoi semplicemente fare clic su “+” vicino al nome del mittente nel campo “Da” del messaggio per aggiungerlo automaticamente ai contatti.

5) Se un messaggio è finito erroneamente nella cartella della posta indesiderata, utilizza il pulsante “No spam” per segnalare i messaggi che vuoi collocare nella posta in arrivo ma che sono finiti nella cartella della posta indesiderata.

 

1) Seleziona Opzioni | Altre opzioni… dalla barra degli strumenti di Windows Live Hotmail (oppure solo Opzioni se utilizzi la versione classica di Windows Live Hotmail).

2) Segui il link ai mittenti attendibili e bloccati nella posta indesiderata.

3) Fai clic su Mittenti attendibili.

4) Inserisci l’indirizzo e-mail newsletter@israele360.com nel campo del mittente oppure il dominio (israele360.com) per segnalarlo come attendibile.

5) Fai clic su Aggiungi elenco.

 

1) Accedi alla Apple Mail e clicca su ‘Preferenze’ nell’angolo in alto a destra

2) Dal campo “Da:” , clicca sul mittente newsletter@israele360.com

3) Nella schermata che appare, clicca su Crea contatto oppure Aggiungi a contatto e clicca Fine

4) Dalla casella di posta in entrata, apri una mail inviata da newsletter@israele360.com

5) Dal campo “Da:” , clicca sul mittente

6) Nella schermata che appare, clicca su Crea contatto oppure Aggiungi a contatto e clicca Fine

 

1) Clicca Rubrica nella colonna sinistra della pagina per espandere l’elenco.

2) Clicca Tutti i contatti, la prima voce nell’elenco sotto Rubrica.

3) Clicca Nuovo contatto, il alto e al centro della pagina vicino al pulsante cerca.

4) Clicca 2 volte su aggiungi accanto alla voce Email e inserisci il seguenti indirizzo: newsletter@israele360.com

5) Clicca su Salva

  1. Vai in Actions nella barra strumenti e poi in  Junk E-mail.
  2. Vai in Junk E-mail Options and clicca Safe Sender tab.
  3. Clicca Add e inserisci l’indirizzo verificato
  4. Clicca OK.

Potrebbe essere che col variare delle release di outlook i comandi possano essere diversi