Israele converte le vecchie cabine telefoniche in stazioni salvavita con defibrillatore

Cabina trasformata

Le cabine telefoniche pubbliche israeliane vengono convertite in stazioni salvavita ove é disponibile un defibrillatore per pubblico utilizzo, nell’ambito di una nuova collaborazione tra la principale compagnia telefonica del paese e il servizio di ambulanze. “Il concetto di riqualificazione delle cabine telefoniche esiste altrove nel mondo. Ci sono anche altre città che hanno riconvertito le cabine telefoniche pubbliche in punto di acccesso di defibrillatori come stiamo facendo noi,  ma nessuno lo ha fatto a livello nazionale. Abbiamo portato l’idea a un livello superiore e grazie alle dimensioni compatte di Israele e alle principali capacità tecnologiche questo progetto salvavita si estenderà in tutto il paese, e sarà collegato ai servizi di emergenza nazionali, Magen David Adom (MDA), “afferma il capo del progetto MDA in collaborazione MDA-Bezeq Israel Telecom, che ha richiesto l’anonimato per i suoi legami militari.

La ricerca mostra che le persone hanno maggiori probabilità di sopravvivere ad un arresto cardiaco se si utilizza un defibrillatore, un dispositivo che invia una scarica elettrica al cuore per ripristinare potenzialmente un normale battito cardiaco, in attesa dell’arrivo di servizi medici di emergenza. Negli Stati Uniti, gli esperti medici stimano che circa 18.000 americani hanno un arresto cardiaco in pubblico per strada. “Prima viene data una scossa elettrica a qualcuno in arresto cardiaco, maggiori sono le possibilità di sopravvivenza. I primi minuti sono fondamentali. Qualsiasi passante può chiamare i servizi di emergenza e quindi utilizzare il defibrillatore, anche senza alcuna conoscenza medica fino all’arrivo dei servizi di emergenza “, afferma il coordinatore del progetto MDA.

israele - cabina mba

La nuova cabina MDA

Per Bezeq, convertire le sue cabine telefoniche pubbliche usate di rado non é stato assolutamente un problema.  “I telefoni pubblici hanno fatto parte di noi, ma naturalmente con l’avanzamento della tecnologia sono diventati ridondanti e siamo felici che saranno convertiti per questa iniziativa salvavita”, ha dichiarato Bezeq. Nel programma pilota, Bezeq e MDA hanno testato nuove tecnologie per garantire il funzionamento dei defibrillatori negli angoli delle strade. Ora, le due aziende hanno annunciato un piano su larga scala per convertire migliaia di cabine telefoniche inutilizzate in piccole zone  mediche per conservare il defibrillatore in una scatola gialla chiara ben visibile con una scritta rossa, in una location di facile accesso e protetto dalle intemperie .

“Le istruzioni per l’utilizzo sono presenti sulla scatola gialla e hanno chiare spiegazioni visive proprio perché si sa che chiunque dovrà utilizzarlo potrebbe essere sotto stress o comunque in ansia e quindi é importante mantenere il processo ad un livello molto semplice” afferma il capo del progetto MDA, aggiungendo che ci sono anche istruzioni di testo in ebraico, inglese, arabo, amarico e russo

Questo non è il primo progetto di defibrillatore pubblico israeliano.

Nel giugno dello scorso anno, la MDA, insieme al Ministero della Salute, nel Comune di Ramat Gan e alla JCDecaux, una società di arredo urbano, ha inaugurato uno stand di defibrillatore nel mezzo di una piazza della città. JCDecaux aveva collaborato a iniziative simili per defibrillatori per esterni all’estero, tra cui Francia, Austria e Regno Unito. Un altro tentativo, meno riuscito, relativo a  stazioni con presenza di  defibrillatore ha avuto luogo nell’agosto 2017, quando nel Parco Ganei Yehoshua sono state installate sei stazioni nel più grande parco cittadino di Tel Aviv che attira diversi milioni di visite ogni anno. Purtroppo, nel giro di poche settimane dall’installazione, gli speciali armadietti presenti nel parco contenenti i defibrillatori sono stati rubati e mai sostituiti

defibrillatore portatile - www.israele360.com

Il defibrillatore

Il responsabile del progetto MDA afferma che per questa nuova iniziativa si é valutata anche la possibilità di eventuali malfunzionamenti o furti. Innanzitutto il contenitore è “a prova di vandali” ed é più robusto dei precedenti armadi. Anche il defibrillatore stesso è stato progettato per essere “intelligente” e tecnologicamente avanzato. E’ presente una scheda SIM che consente di controllare e verificare a distanza eventuali malfunzionamenti e, se ne trova uno, viene inviato un avviso al controllo MDA per l’invio di un tecnico per la verifica del dispositivo. La scatola gialla è inoltre dotata di sensori di controllo della temperatura per impedire il surriscaldamento del dispositivo nelle estati israeliane. Per utilizzare il defibrillatore della cabina telefonica MDA, uno utente deve prima chiamare 101, il numero dei servizi di emergenza, per essere indirizzato alla cabina telefonica del defibrillatore più vicina. Mentre viene inviata  un’ambulanza, all’utente viene assegnato un codice per aprire la scatola gialla bloccata per mettere fuori uso il defibrillatore.

Il finanziamento per il nuovo progetto nazionale è venuto da una serie di campagne di raccolta fondi della MDA, inclusa una campagna da 1 milione Shekels lanciata in memoria del cardiologo Dr. Oren Zusman, che è deceduto per arresto cardiaco l’anno scorso. La famiglia di Zusman e l’associazione Friends of Magen David Adom hanno avviato il progetto di crowdfunding per la distribuzione di defibrillatori nelle aree pubbliche.

 “Qualsiasi cittadino può utilizzare facilmente il defibrillatore senza previa conoscenza medica. Il dispositivo fornisce una corrente elettrica secondo necessità, determina il tasso di rianimazione e fornisce chiare istruzioni vocali e visive, in ebraico e in altre lingue. Inoltre, il dispositivo si collega al Centro di invio d’emergenza MDA e il cittadino riceve ulteriori istruzioni da medici e paramedici presso il centro di controllo. Allo stesso tempo, il team della MDA riceve i dettagli del paziente e con una ambulanza raggiungono  la scena dell’incidente “, ha dichiarato il vicedirettore generale della MDA, Dr. Rafael Strugo, in una nota stampa al lancio della campagna nell’ottobre 2019.

 “Proprio come dico ai miei cari amici e familiari per i loro compleanni, desidero che la MDA continui ad avanzare, crescere, cambiare e migliorare e non rimanere nello stesso posto. Oggi la MDA è super tecnologica, comprende la tecnologia più recente sul mercato, ha numerosi progetti di collaborazione in movimento e sta migliorando continuamente. Sono orgoglioso di far parte di questo viaggio “, dice il capo del progetto MDA. “Alla fine, è il pubblico a beneficiarne.”

Alla domanda su quante delle migliaia di cabine telefoniche non utilizzate verranno riproposte per il progetto di defibrillatore pubblico, il leader del progetto MDA afferma: “Il piano è di coprire l’intero paese con cabine facilmente accessibili. Non ce ne sono troppi. Questi dispositivi possono davvero salvare vite umane. “

ISCRIVITI alla nostra Newsletter, clicca qui !!